Giunchi alla riva del Purgatorio


Giunchi alla riva del Purgatorio – acquarello e isatis – 2000 - cm. 43x48 - Francesco Zaffuto

Questa isoletta intorno ad imo ad imo,
à giù colà dove la batte l'onda,
porta di giunchi sovra 'l molle limo;

null'altra pianta che facesse fronda
o indurasse, vi puote aver vita,
però ch'a le percosse non seconda.

Dante Alighieri – Divina Commedia - Purgatorio - Canto I -


bagnante


francesco zaffuto - Bagnante - acquerello - 1986 - cm. 32x18,5

Cassandra e le torri


Cassandra e le torri - 2004 - olio su tela - cm. 40x60 - Francesco Zaffuto

la fonte in autunno


la fonte in autunno - acquerello - 1993 - cm. 45 x 31 - Francesco Zaffuto

Paolo e Francesca


Palo e Francesca - acquerello - isatis - polvere di pino - anno 2000 - cm. 18x21 - Francesco Zaffuto

Amor, ch'a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m'abbandona.



(Canto V - Inferno - Divina Commedia - Dante Alighieri)

sandali in spiaggia


Sandali in spiaggia - acquerello - 1991 - cm. 23x31 - Francesco Zaffuto
Pineto (Abruzzo) 1991, con i piedi nell'acqua guardavo i mie sandali e la collinetta di Mutignano

(... i versi di Letizia Ognibene)

Le orme che noi lasciamo
a volte scompaiono
altre si fissano restando indelebili
nel tempo. Dinanzi a noi l'infinito
pronto ad essere riempito di mille
colori, di incisive sfumature di grigio
di contrasti stridenti di bianco e nero.
La vita ci spinge in avanti
così come il vento piega le chiome che
docili lo assecondano e le nubi
lassù vagano lente tra terra e mare.

scorcio arido


"scorcio arido" - miniature - acquerello - isatis - polvere di pino marittimo - 1998 - cm. 3x5,5 -   Francesco Zaffuto - (opera non disponibile)

Luisa Borghi 
Francesco, è arrivato stamattina. E' bellissimo e ti assomiglia: come un piccolo tesoro che non vuole prendere tanto posto, ma tu sai che c'è. Luisa
P.S. Complimenti vivissimi anche da parte di mio marito e degli altri componenti la famiglia